• -10%
Intonaco Deumidificante PoroMap 20 Kg Mapei
Intonaco Deumidificante PoroMap 20 Kg Mapei

Intonaco Deumidificante PoroMap 20 Kg Mapei

Intonaco deumidificante monoprodotto, resistente ai sali, per il risanamento di murature soggette a umidità di risalita.

Sacco da 20 Kg.

189220
Disponibile
12,90 € 14,33 € -10%
Iva inclusa Consegna in 1-3 giorni

2 persone hanno acquistato di recente questo prodotto
157 persone hanno recentemente aggiunto questo prodotto al carrello
Disponibilità:
 

PoroMap Deumidificante è una malta premiscelata in polvere per intonaci deumidificanti macroporosi e isolanti, composta da leganti idraulici speciali a reattività pozzolanica e resistenti ai sali solubili, sabbie naturali, aggregati leggeri, speciali additivi, a bassissima emissione di sostanze organiche volatili (EMICODE EC1 Plus), secondo una formula sviluppata nei laboratori di Ricerca & Sviluppo MAPEI. Il prodotto è in accordo alla norma EN 998-1 ed è classificato come R: “Malta per risanamento. Malta progettata per intonaci interni/esterni utilizzata su pareti di muratura umide contenenti sali solubili in acqua”, di Categoria CS II.

PoroMap Deumidificante, dopo la miscelazione con acqua, da effettuarsi nella tramoggia di una intonacatrice a miscelazione continua o in betoniera, si trasforma in una malta per intonaci deumidificanti macroporosi, resistente ai sali, di consistenza plastico-tissotropica, facilmente applicabile a spruzzo o a cazzuola, sia su superfici verticali sia a soffitto. Le malte confezionate con PoroMap Deumidificante possiedono caratteristiche molto simili in termini di resistenza meccanica, modulo elastico e porosità, a quelle delle malte a base di calce, calce-pozzolana o calce idraulica, impiegate originariamente nella costruzione degli edifici, anche di quelli di interesse storico.

Rispetto a tali malte, però, PoroMap Deumidificante presenta delle proprietà che rendono il prodotto resistente alle piogge acide, all’azione dilavante delle acque piovane, alla reazione alcali-aggregato e ai sali solubili spesso presenti nelle murature e nei terreni su cui poggiano.

Nella tabella dei dati tecnici (nelle sezioni Dati Applicativi e Prestazioni Finali) sono riportati alcuni valori tipici, legati alle principali caratteristiche sia allo stato fresco che indurito di PoroMap Deumidificante.

CAMPI DI APPLICAZIONE

✓ Risanamento di murature in mattoni, pietra e tufo, anche di recente costruzione, degradate dalla presenza di umidità di risalita capillare.

✓ Risanamento di murature degradate dall’azione disgregante di sali solfatici, cloruri e nitrati. Alcuni esempi di applicazione:

✓ Risanamento di murature in mattoni, realizzazione di intonaci deumidificanti macroporosi e isolanti, all’interno e/o all’esterno, su murature in pietra, mattoni, tufo e miste, anche di recente costruzione, soggette a umidità di risalita capillare e dove sono presenti efflorescenze saline.

✓ Formazione di intonaco deumidificante su murature in pietra (per esempio quelle di natura calcarea) e/o in mattoni particolarmente porosi e assorbenti, in generale in tutti i casi dove si riscontrano efflorescenze saline.

Realizzazione di intonaci deumidificanti su murature poste in zone lagunari o in prossimità del mare.

✓ Stucco per vecchie murature intonacate, con piccole irregolarità a seguito della rimozione di vecchie pitture, carte da parati o rivestimenti tessili.

✓ Ripristino degli intonaci degradati di edifici costruiti con malte aventi basse prestazioni meccaniche.

✓ Stilatura dei corsi fra pietre, mattoni e tufo di murature “faccia a vista”.

CARATTERISTICHE TECNICHE

Consistenza: Polvere.

Colore: Grigio chiaro.

Massa volumica apparente (kg/m³): 1200.

EMICODE: EC1 Plus - a bassissima emissione.

Rapporto dell’impasto: 100 parti di PoroMap Deumidificante con 22 - 24 parti di acqua (4,4 - 4,8 l di acqua per ogni sacco da 20 kg di prodotto).

Temperatura di applicazione: da +5°C a +35°C.

Reazione al fuoco: Euroclasse A1.

MODALITÀ DI APPLICAZIONE

- Preparazione del sottofondo:

Rimuovere completamente gli intonaci degradati, manualmente o con attrezzi meccanici, per un’altezza di ca. 50 cm al di sopra della zona in cui si è manifestato il degrado e, comunque, per un’altezza non inferiore al doppio dello spessore del muro. Rimuovere anche tutto il materiale incoerente, friabile, polvere, muffe e quant’altro possa pregiudicare l’adesione di PoroMap Deumidificante, fino a ottenere un supporto pulito, sano e compatto. Procedere, quindi, al lavaggio con acqua a bassa pressione della muratura, al fine di eliminare eventuali efflorescenze e sali solubili nella muratura. All’occorrenza, ripetere più volte quest’ultima operazione.

Eventuali vuoti o discontinuità presenti nella muratura dovranno essere ripristinati tramite la tecnica della “rincocciatura” o dello “scuci-cuci”, impiegando pietre, mattoni o tufo aventi caratteristiche corrispondenti, quanto più possibile, a quelle dei materiali originari, con una delle malte da muratura delle gamme Mape-Antique o MapeWall.

Procedere alla saturazione con acqua del supporto, al fine di impedire che il substrato possa sottrarre acqua alla malta, pregiudicandone le caratteristiche prestazionali finali. L’acqua libera in eccesso dovrà essere eliminata, in modo che la muratura risulti satura di acqua, ma con la superficie asciutta (condizione di s.s.a.). Per facilitare e accelerare tale operazione può essere utilizzata aria compressa. Qualora il supporto non possa essere saturato con acqua è consigliabile, comunque, inumidirlo, per consentire la corretta adesione delle malte impiegate.

In presenza di murature miste, con un “fuori piombo” superiore ai 4-5 cm e, quindi, con uno spessore dell’intonaco non omogeneo, è consigliabile posizionare una rete zincata a maglia 5 x 5 cm, Ø 2 mm, prima dell’applicazione di PoroMap Deumidificante. Tale rete dovrà essere fissata alla muratura esistente, tramite chiodatura, tassellatura o fissaggio chimico e distanziata dal supporto, in modo tale da risultare nella mezzeria dello spessore totale dell’intonaco.

- Preparazione del prodotto:

La preparazione di PoroMap Deumidificante, deve essere eseguita nella tramoggia di una intonacatrice a miscelazione, qualora il prodotto venga applicato a macchina, oppure in betoniera a bicchiere, se si dovesse scegliere l’applicazione a cazzuola. Per intonacare ampie superfici, sebbene il prodotto si presti a essere impiegato anche manualmente, è preferibile l’applicazione a macchina della malta, in quanto si ottengono maggiori rese. Piccoli quantitativi possono essere preparati con trapano elettrico munito di agitatore, a basso numero di giri. È sconsigliata, invece, la miscelazione del prodotto a mano.

- Applicazione del prodotto:

Applicazione con intonacatrice: Versare il contenuto dei sacchi di PoroMap Deumidificante nella tramoggia di una macchina a miscelazione continua regolando il flussimetro ad una portata di 320-340 l/h, in funzione della macchina impiegata, fino a ottenere una consistenza “plastica” e tissotropica.

Applicazione a cazzuola: Dopo aver introdotto in betoniera il minimo quantitativo di acqua pulita (ca. 4,4 litri per ogni sacco da 20 kg di PoroMap Deumidificante), aggiungere lentamente e con flusso continuo la polvere. Mescolare per ca. 3 minuti e verificare che l’impasto sia ben amalgamato, omogeneo e privo di grumi, avendo cura di staccare dalle superfici della betoniera la polvere non perfettamente dispersa. Aggiungere eventualmente altra acqua, fino ad un totale massimo di 4,8 litri per sacco di prodotto, incluso il quantitativo introdotto inizialmente.

Completare quindi la miscelazione di PoroMap Deumidificante, mescolando l’impasto per altri 2-3 minuti, a seconda dell’efficacia del mescolatore, in modo da ottenere un impasto omogeneo, “plastico” e tissotropico.

Indipendentemente dal tipo di applicazione prescelta, stendere PoroMap Deumidificante in uno spessore non inferiore a 20 mm, partendo dalla parte bassa della muratura. Nel caso in cui lo spessore da riportare sia superiore a 30 mm, PoroMap Deumidificante deve essere applicato in più mani, avendo l’accortezza di realizzare i diversi strati successivi, su quello precedente non frattazzato e grezzo. Dopo l’applicazione attendere alcuni minuti prima di procedere alla livellatura con staggia di alluminio ad “H” o a coltello, con passaggi in senso orizzontale e verticale, sino ad ottenere una superficie piana. Rimuovere le guide verticali, qualora utilizzate, riempiendo i vuoti con lo stesso prodotto.

La finitura della superficie dell’intonaco può essere eseguita con frattazzo di plastica, di legno o di spugna già dopo alcune ore dall’applicazione e, comunque, in funzione della temperatura e delle condizioni ambientali. In ogni caso evitare di pressare la superficie di PoroMap Deumidificante per non ridurne la porosità e, di conseguenza, non ostacolare l’evaporazione dell’umidita presente nella muratura.

Per quanto PoroMap Deumidificante contenga dei prodotti che contrastano la comparsa di microfessure è buona norma applicare l’intonaco quando la parete da ripristinare non risulti esposta direttamente ad irraggiamento solare e al vento. In questi casi, cosi come nei periodi dell’anno caratterizzati da temperature elevate e/o particolarmente ventilati, è opportuno curare la stagionatura dell’intonaco, soprattutto nelle prime 36-48 ore, nebulizzando acqua sulla superficie o impiegando altri sistemi, che impediscano la rapida evaporazione dell’acqua d’impasto.

CONSUMO

11 - 12 kg/m² (per cm di spessore).

PULIZIA

La malta non ancora indurita può essere asportata dagli attrezzi con acqua. Dopo l’indurimento la pulizia diventa molto difficile e può essere fatta solo con asportazione meccanica.

✓ Ulteriori informazioni disponibili sulla scheda tecnica scaricabile nella sezione "Documenti Allegati".

I clienti che hanno visto questo prodotto hanno visto anche:

I Nostri Clienti Dicono
Prodotto aggiunto alla lista dei preferiti